Accueil >Chagall > Le musée et ses collections > La collezione

La collezione


Le collezioni del museo ed il loro sviluppo hanno subito, in una maniera del tutto naturale, evoluzioni nel corso degli anni trascorsi dalla creazione dell’istituto museografico. Sono state dapprima costituite dai fondi dati da Chagall nel 1972 che comprendevano la donazione del Messaggio Biblico del 1966 la quale è stata completata dall’aggiunta di tutto il lavoro preparatorio e di numerose altre opere tra cui:
I guazzi della Bibbia del 1931.
Le 105 acqueforti della Bibbia corredate dalle loro lastre di rame
Un’imponente collezione di litografie tra cui le due serie  di litografie bibliche provenienti dalla rivista Verve.
5 sculture tra cui 2 importanti bassorilievi
1 ceramica

L'insieme della donazione del 1972 rappresenta più di 250 opere.
Chagall ha continuato ad arricchire le collezioni fino alla sua morte con alcuni esemplari dei suoi libri illustrati non appena pubblicati o con le serie delle sue illustrazioni (tiratura separata delle illustrazioni, senza testo).
Nel 1988, la dazione dopo il decesso dell’artista arricchisce il museo di 10 quadri biblici, depositati dal museo di arte moderna, Centre Georges Pompidou, beneficiario delle dazioni.
Nel 1986 e nel 1988, Charles Sorlier, litografo abituale di Chagall presso Mourlot, fa dono al museo di un importante fondo di litografie con soggetti biblici e profani.
La politica di arricchimento delle collezioni dei vari conservatori del museo si è poco a poco orientata verso una visione più allargata dell’opera dell’artista. Vari acquisti, depositi del museo nazionale di arte moderna, Centre Georges Pompidou e lasciti permettono ormai al pubblico di ammirare tutte le opere di Chagall.

Tutte le riproduzioni delle opere delle collezioni sono disponibili sul sito della RMN: http://www.photo.rmn.fr

Gli inizi in Russia e la rivelazione di Parigi

1903-1914

Gli «anni russi»

1914-1922

Il periodo tra le due guerre mondiali a Parigi

1923-1939

La guerra e l’esilio negli USA

1941-1947