Accueil >Chagall > Le musée et ses collections >La collezione > 1948-1985 : Le retour en France > Le message biblique > Mose e il roveto ardente

Mose e il roveto ardente



1960-1066
Olio su tela
195 x 312 cm

In una composizione a fregio, tre figure leggermente oblique scandiscono i due episodi fondatori della storia di Mosè. Il senso di lettura è quello della lingua ebraica: Mose, a destra, cade in ginocchia davanti al roveto che brucia ma non si consuma. La missione divina, fare uscire gli Ebrei dall’Egitto, gli è stata annunciata da un angelo che galleggia in mezzo ad un cerchio colorato, evocazione delle mandorle mistiche, che sottolineano la presenza divina sul frontone delle chiese romaniche, mescolata con i ricordi dell’orfismo di Delaunay.
A sinistra, la scena della traversata del Mar Rosso presenta Mosè seguito dal popolo ebraico in file serrate cinto nei suoi tipici mantelli. Qui ancora, il riaffiorare medievale di Madonne di misericordia che proteggono un popolo di credenti nei loro mantelli, dimostra l’interesse di Chagall per le antiche rappresentazioni religiose. L’onda che si racchiude dietro di Mosè, evocazione della nube divina, protegge il loro anticipo contro l’esercito di Faraone la cui ira è sottolineata dal colore rosso e dai movimenti frenetici. Chagall ha rappresentato questa scena numerosissime volte. Qui, nella sua forma più racchiusa, costituisce una vera e propria illustrazione della metafora pittoresca di cui André Breton attribuiva l’invenzione proprio a Chagall.
Les oeuvres de la même collection