Accueil >F.Leger > le musée et ses collections >Collezione > Le Spectacle > Studio di costume per il balletto Skating Rink

Studio di costume per il balletto Skating Rink

Studio di costume per il balletto Skating Rink
Senza titolo, studio di costume per Skating Rink, verso 1921
Acquarello su carta
24,8 x 16,6 cm
Acquisto nel 1998
Museo nazionale Fernand Léger Inv. MNFL 98026

La troupe dei Balletti svedesi diretta da Rolf de Maré si è esibita, dopo la Prima Guerra mondiale, presso il Théâtre des Champs-Elysées. Per cinque anni, i Balletti svedesi rileveranno i talenti per la scena di poeti, pittori, musicisti prima di realizzare una tournée in Europa con un programma ambizioso. Nel gennaio del 1922, i Balletti svedesi inaugurano una nuova stagione presentando, tra l’altro, Skating Rink. Ideato a partire dal poema del futurista Riciotto Canudo, il balletto mette in scena tutte le angosce del poeta, l'amore e l’odio, le armonie e le disunioni. La scena si svolge su un ring di pattinaggio a rotelle. Fernand Léger assume un ruolo importante nella progettazione visiva di questo balletto con costumi stilizzati da colori luminosi e una scena astratta posta in altezza. Il gioco combinatorio scena-personaggi produce l’effetto di un quadro astratto la cui parte inferiore si trasforma ininterrottamente. Fernand Léger ha studiato ogni costume per fare valere l’arte conservando il valore realista del personaggio che lo indossa. Regolando la coreografia sulla musica di Honegger, mette in atto un gioco tra la scena statica e il movimento dei ballerini che permette agli spettatori di dimenticare la scena e vivere appieno lo spettacolo.
Les oeuvres de la même collection