Accueil >F.Leger > le musée et ses collections >Collezione > Les années 40, la période américaine > I tuffatori policromi, 1942-1946

I tuffatori policromi, 1942-1946

I tuffatori policromi, 1942-1946
Olio su tela
250 x 186 cm
Donazione Nadia Léger e Georges Bauquier
Museo nazionale Fernand Léger Inv. 98004

«Nel 1940, lavoravo a Marsiglia sul mio quadro "I tuffatori" che rappresentava cinque o sei persone mentre si stavano tuffando. Parto negli Stati Uniti e vado un giorno in una piscina. I tuffatori non erano più cinque o sei, ma duecento in una sola volta.  Come riconoscersi! A  chi la testa? A chi la gamba? A chi le braccia? Non sapevo più. Allora ho fatto gli arti dispersi nel mio quadro. Facendo ciò, credo essere più vero di Michelangelo quando studia il dettaglio dei muscoli di ogni arto (a proposito della cappella Sistina)… Io, vi posso assicurare che quando i ragazzi di Marsiglia si tuffavano in acqua, non avevo il tempo di intravedere i dettagli ed i miei tuffatori cadono». Fernand Léger realizza una serie di disegni e quadri proprio su questo tema, spesso di grandi dimensioni, sperando trovare una commessa per decorare una parete con un’ampia superficie per mezzo di tuffatori «nello spazio». L'architetto W.K. Harrison gli offre questa opportunità chiedendogli di decorare la parete della sala da pranzo della sua casa a Huntington, Long Island. Il quadro, rimpatriato in Francia dagli Stati Uniti, fu conservato dall’artista nel suo atelier, come un punto di riferimento del suo «periodo americano» che esprime, con una potente dinamica, il movimento delle forme e dei corpi umani liberati da qualsiasi gravità.
Les oeuvres de la même collection